Viboldone

Viboldone  mi è piaciuta molto prima di vedermela davanti…anche se dal vivo è una meraviglia.Ho appreso della sua esistenza all’università, durante le lezioni di storia dell’arte medioevale  dove   ho studiato i suoi affreschi stupefacenti.Per svariati motivi l’ho visitata per caso solo molti anni dopo.

L’abbazia sorge nella pieve di Viboldone,un piccolo agglomerato di cascine lombarde vicino al comune di San Giuliano nel Parco sud di Milano.E’ stata costruita nel 1176 dall’ordine degli Umiliati che vi si insediarono e conclusa nel 1348. E’ circondata dalla più tipica campagna lombarda caratterizzata da prati,campagna coltivata e canali e ruscelli ed è presente parecchia fauna.

La pianta è quella della basilica romanica divisa in tre navate( si vede anche dalla facciata) ciascuna divisa in cinque campate.Lo stile architettonico è tardo gotico, dove elementi di costruzione tipici del luogo, i mattoni rossi, si mescolano ad elementi architettonici tipicamente gotici , finestre bifore,il rosone della facciata, il portone e all’interno volte a crociera con archi a sesto acuto.

All’interno è molto semplice e sobria  ma le gli affreschi della navate centrale rapiscono il visitatore per la brillantezza dei colori e la vivacità delle scene e la conservazione perfetta.

L’autore è un pittore che lavorava alla maniera giottesca con vivacità di scene e personaggi e colori brillati, in particolare la scena del giudizio universale di Giusto De’ Menabuoi seguace di Giotto riprende la stessa scena raffigurata dal maestro a Padova.

Non ci sono parole è da vedere soprattutto con la luce forte e i colori della primavera.

download

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...