Memorie

 

IN MEMORIA.
Locvizza il 30 settembre 1916.

Si chiamava
Moammed Sceab

Discendente
di emiri di nomadi
suicida
perché non aveva più
Patria
Amò la Francia
e mutò nome

Fu Marcel
ma non era Francese
e non sapeva più
vivere
nella tenda dei suoi
dove si ascolta la cantilena
del Corano
gustando un cè

E non sapeva
sciogliere
il canto
del suo abbandono

L’ho accompagnato
insieme alla padrona dell’albergo
dove abitavamo
a Parigi
dal numero 5 della rue des Carmes
appassito vicolo in discesa.

Riposa
nel camposanto d’Ivry
sobborgo che pare
sempre
in una giornata
di una
decomposta fiera

E forse io solo
so ancora
che visse 

Giuseppe Ungaretti da ‘L’Allegria’

Chi non ricorda questa poesia così legata ai banchi di scuola, agli esami di maturità? Eppure risentedola mi è sembrata in alcune sue parti tanto attuale, tanto vicina alla nostra quotidianità.

Poesia per sradicati …per  chi è costretto ad allontanarsi dal luogo di origine a causa della  guerra, della povertà, di calamità naturali.   Migliaia di persone oggi vivono questo dramma  che spesso ha un epilogo drammatico  nell’oblio e nell’indifferenza, nell’odio. Lasciano la propria terra, la famiglia , le  abitudini per cercare un pò di sicurezza, di pace, di libertà per se stessi e per i propri figli, un futuro migliore e invece spesso trovano muri e filo spinato o il fondo del mare.

Sono  parole  di un  migrante verso un altro  migrante, parole di comprensione e gesti di fratellanza,di rispetto, di solidarietà e amicizia  verso chi ha visto infranti i propri sogni in terra straniera o anche nel proprio paese perché dimenticato e non capito,non adatto al vivere della comunità.

Parole che si sentono sempre più raramente ma  hanno ancora valore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...